L’ Islanda ai mondiali del 2018

L’ Islanda ai mondiali del 2018

Grazie alla vittoria sul Kosovo l’Islanda vola in Russia da prima del girone

L’Islanda è la nazione più piccola ad aver raggiunto la fase finale della Coppa del Mondo. Il piccolo stato, che giocherà un Mondiale per la prima volta nella sua storia, ha staccato il pass per la manifestazione battendo il Kosovo 2-0 e terminando in vetta al proprio girone. “Stai scherzando! Parteciperemo alla Coppa del Mondo!”, è stata l’esultanza del telecronista al momento del fischio finale. La pioggia non ha fermato i festeggiamenti: i giocatori sono stati attesi da migliaia di persone nel centro di Reykjavík. Emmeje Gauti, uno dei rapper più famosi di Islanda, si è unito ai festeggiamenti con la squadra, intonando il coro ’Reykjaváka er okkar’, ’Reykjavík è il nostro’. Aron Einar Gunnarsson, capitano della Nazionale non ha trattenuto la gioia: “Dopo aver perso contro la Croazia (nei playoff di Coppa del Mondo 2014) eravamo decisi a qualificarci e a mio parere il nostro era un gruppo difficile”. Con lui, il resto dei giocatori si sono uniti alla folla nel canto “Feroalok”, l’inno della squadra, che significa: “Io sono a casa”. All’American Bar, il più grande bar sportivo del centro di Reykjavik, sono esplosi i festeggiamenti al grido di: “Islanda alla Coppa del Mondo”. All’interno, la folla ha indossato il pullover rosso, bianco e blu, i colori nazionali, coinvolgendo i turisti presenti. Le celebrazioni sono continuate fino all’alba.

FONTE: http://www.lastampa.it/2017/10/10/multimedia/sport/calcio/islanda-ai-mondiali-per-la-prima-volta-il-coro-vichingo-allo-stadio-da-brividi-CBUMjcJuzkpaaWmifziJBI/pagina.html

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*