GENERALI

ISLANDA INFORMAZIONI GENERALI

Popolazione : 318.000 abitanti

Densità di popolazione : 2,9 abitanti per km²

Fuso orario : La differenza con l’ora italiana è di 1 ora. Non esiste l’ora legale. Pertanto, nel periodo estivo, quando in Italia entra in vigore l’ora legale, la differenza oraria con l’Islanda è di  2 ore.

Disoccupazione : 6% al 2010

PERCHE’ L’ISLANDA

Ho viaggiato molto, e preferisco, quando ho la possibilità, visitare e scoprire posti sempre diversi, ma per l’Islanda è diverso , è l’unico posto dove ritornerei volentieri e senza pensarci due volte anche domani, è l’unico posto che non riesco a togliere dalla mente. Consiglio questo paese ai profondi amanti della natura, della tranquillità, della fotografia e ovviamente della geologia, a  tutti gli altri , dico che non è umanamente possibile non rimanere estasiati dall’assoluta ed infinita bellezza di questa terra, non esiste altro posto al mondo, che permette, nel giro di poche ore, di visitare, imponenti cascate (tra le più grandi d’ Europa), ghiacciai (tra i più estesi del mondo, quello del Vatnajokull rappresenta la terza calotta glaciale dopo i poli)  lagune disseminate da iceberg, vulcani ( tra i più attivi e pericolosi d’Europa) nonchè geyser, pozze di fango ribollenti, piscine termali naturali e se non siete troppo stanchi, nelle sere invernali, potrete concludere la vostra giornata,  davanti ad una meravigliosa aurora boreale. l’Islanda è anche un vero paradiso per gli sportivi, soprattutto estremi, potrete praticare senza troppe difficoltà, rafting, kayak in acque bianche, motoslitta, escursioni ed arrampicate sui ghiacci, tutti i tipi di sport invernali , speleologia, trekking, birdwatching, equitazione e persino immersioni e golf.

COME VESTIRSI

Prima di partire, tenete a mente, che state andando in un paese dove le giornate di sole sono una rarità anche in estate, vento, freddo e tanta pioggia, sono una costante. In generale, evitate  fibre in cotone, tipo jeans e magliette, trattengono l’umidità esterna e quella prodotta dal nostro corpo, meglio fibre sintetiche che si asciugano rapidamente e non trattengono il sudore. L’abbigliamento ideale, comprende delle robuste scarpe da trekking (possibilmente con suola vibram), pantaloni tecnici traspiranti e antipioggia con sotto magari una calzamaglia, per la parte superiore, una maglia intima sintetica, un pile e una giacca antivento ed impermeabile (io usavo sotto il pile anche il windstop) sciarpa e cappello possibilmente di pile ed occhiali antivento. Non dimenticate un coprizaino, altrimenti si inzupperà d’acqua ed un piccolo kit di pronto soccorso. Consultate la pagina “clima

QUANDO ANDARE

Sicuramente il periodo migliore è la breve stagione estiva, che va da giugno ad agosto, luglio il mese ideale, le temperature sono più miti, le piogge diminuiscono (maggio e giugno i mesi più asciutti) e soprattutto potrete contare su molte ore di luce (a metà giugno il sole non tramonta mai). Tenete presente che a partire da settembre, i trasporti diminuiscono, i campeggi, guesthouse e altre strutture al di fuori della capitale e di Akureyri chiudono, tutte le escursioni e i tour organizzati cessano e per quanto riguarda la viabilità  tutte le piste e molte strade secondarie vengono chiuse.

COSTI

L’ Islanda è un paese caro, per il semplice fatto, che deve importare quasi tutte le materie prime. Se volete risparmiare sul cibo, vi consiglio di fare la spesa nei supermercati e cucinare nelle attrezzate cucine delle guesthouse o ostelli. Per quanto riguarda il pernottamento, una formula economica, a parte i campeggi, è lo sleeping bag, cioè dormire nel proprio sacco a pelo, è prevista praticamente in tutti gli ostelli e Guesthouse. Non dimenticate la carta di credito, è la forma di pagamento più utilizzata e dffusa, inoltre, cosa fondamentale da ricordare, tutti i distributori, fuori dai grossi centri abitati, funzionano con carta di credito. Per avere il cambio sempre aggiornato, consultate questa pagina, per avere un’idea di massima, 1000 ISK valgono circa 6 euro, in questo sito i prezzi medi di molti articoli

CURIOSITA’

– Fino al 1988 l’ Islanda aveva un solo canale televisivo statale, che al giovedi non trasmetteva alcun programma in modo che i cittadini potessero accuparsi di qualcosa di più salutare, si dice che quasi tutti i figlinati prima del 1988 siano stati concepitidi giovedi

– L’Islanda pubblica il maggior numero di libri pro capite al mondo ed è interamente alfabetizzata

– Il 93% degli islandesi utilizza internet, la più alta al mondo

– In Islanda non esistono MacDonald’s, gli unici tre sono stati chiusi nel novembre del 2009, per via degli alti costi d’ importazione

– Il nome femminile più diffuso è Sara, mentre quello maschile è Jon

RELIGIONE

Gli islandesi prima di convertirsi al cristianesimo nell’anno 1000, veneravono antiche divinità pagane, nate nelle antiche popolazioni germaniche, come il Dio Thor, odino e Freyr, che rappresentano la trinità più venerata in tutta la scandinavia. La religione pagana prevedeva un atteggiamento di enorme rispetto nei confronti della natura. Oggi, circa l’ 80 % degli islandesi appartine alla chiesa protestante luterana, come la Scandinavia continentale

LETTERATURA

Senza alcun dubbio, le saghe medievali islandesi, rappresentano il maggior patrimonio storico-letterario del paese, si tratta di storie drammatiche e sanguinose scritte in lingua norrena, vengono considerate come la prima forma di romanzo al mondo. Furono trascritte dalla fine del XII alla fine del XIII secolo, in genere descrivono un periodo storico precedente e raccontano di dispute sanguinarie, storie d’amore sfortunate e personaggi particolari che vissero durante il periodo della colonizzazione. Le saghe sono quasi tutte scritte in forma anonima, anche se la Egils Saga (la più famosa) , è stata attribuita a Snorri Sturluson, tra le altre, si ricordano : La saga di Grettir, la Laxdaela Saga, la Saga di Njall, la Saga di Ragnarr, la Saga di Oddr l’Arciere e la Saga di Hrafnkell. Tra gli autori del XX secolo, il premio nobel Halldor Laxness è senza alcun dubbio l’indiscusso genio letterario dell’ Islanda, veramente splendidi i suoi romanzi

MUSICA

Tra i gruppi  islandesi di fama internazionale spiccano : Bjork, Sigur Ros, Mum e gli Of Monsters and Men, che sono  la band del momento, oltre ad essere presenti nelle radio di tutto il mondo, stanno letteralmente infiammando youtube, ad oggi, più di 40 milioni di visualizzazione. Per avere un’idea della musica islandese visitate icelandmusic.is, se volete conoscere i locali islandesi dove ascoltare musica andate invece su grapevine.is. Il miglior festival  musicale è Icelandic Airwaves, che si tiene nella capitale, in ottobre, con le presenza di gruppi locali ed internazionali

Be Sociable, Share!

2 pensieri su “GENERALI

  1. grazie , dovremmo partire il 18 luglio per l’Islanda, il tuo commento mi ha entusiasmato. non sono una camminatrice ( data l’età) però io e mio marito amiamo viaggiare .Le tue spiegazioni mi hanno aiutata. Grazie Graziana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*