CLIMA

Grazie alla Corrente del Golfo che la circonda, l’ islanda gode di un clima insolitamente mite per la sue latitudine, con estati fresche e inverni miti.  Un antico proverbio contadino recita : “Non ti piace il tempo che fa? Aspetta pochi secondi e cambierà”, variazioni repentine delle temperature e piogge improvvise, sono all’ordine del giorno, i mesi migliori per visitare il paese rimangono quelli estivi, in particolare il mese di luglio. Grazie alle elevate latitudini, nei mesi estivi, le giornate sono molte lunghe, e a metà giugno, per un paio di giorni, il sole non tramonta mai, al contrario, in inverno, le ore di luce si riducono  a 4-5 . Non dimenticate che in Islanda il vento è un protagonista quotidiano.

TEMPERATURE

Nella capitale, in estate, le temperatura massime variano tra i 10 e 15 gradi con rari picchi che superano i 20 gradi, mentre la temperatura media nel mese di gennaio è di 0° , le nevicate al contrario di quanto si possa pensare, non sono cosi frequenti. Nel resto del paese le temperatura variano regionalmente, le coste settentrionali, in special modo quelle orientali e gli altopiani interni, rimango le zone più fredde, con temperature invernali che possono scendere di diversi gradi sotto lo 0° , la stagione estiva in queste zone è praticamente assente, le coste merdionali rimangono le più calde, umide e ventose.

PRECIPITAZIONI

Le piogge sono abbondanti per tutto l’anno, con una media di 1400 mm annui lungo le coste meridionali e orientali dell’isola, 850 mm nelle zone interne e 900mm annui nella capitale, le zone meno piovose rimangono quelle del nord e del nord/est con una media annuale di 500 mm. I mesi più asciutti risultano maggio e giugno, quelli più piovosi, marzo e ottobre

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*